Qualcosa da dichiarare?

Errori e cliché da evitare, classici intramontabili e piccoli dettagli che fanno la differenza per la buona riuscita della vostra dichiarazione d’amore.

Come fare una dichiarazione d’amore con i fiocchi
Rullo di tamburi, tutti col fiato sospeso, soprattutto voi. Il vostro cuore batte all’impazzata e vi sudano le mani. Lui/Lei vi guarda con grandi occhi intrigati. È arrivata l’ora X, e adesso dovete lanciarvi! È giunto il momento di pronunciare quelle fatidiche parole che cambieranno tutto, che rappresenteranno una pietra miliare per la vostra storia d’amore, che resteranno impresse a fuoco nella vostra memoria. È il momento di dichiararvi. Pronti? Via!

I passi falsi
La dichiarazione d’amore solitamente è accompagnata da molta incertezza: riuscirò a dire quello che ho in mente? Che cosa mi risponderà? Evitate dunque di aggiungerne dell’altra: siate sicuri di voi e dei vostri sentimenti per non cedere alla tentazione di tirarvi indietro all’ultimo secondo. O peggio: per non dover ritrattare il giorno seguente. Attenti alle dichiarazioni fatte in preda al fuoco della passione…
Un altro errore da evitare ad ogni costo è il “ti amo, ma adesso devo proprio scappare”: se decidete di dichiarare il vostro amore, assicuratevi di avere un po’ di tempo a disposizione per gustarvi questo bel momento.

Il cliché della poesia
Meglio lasciare le genuflessioni alle proposte di matrimonio dei film americani e le serenate ai nostri nonni. Quanto alla poesia, altro grande classico della dichiarazione d’amore, ebbene non è totalmente vietata. Nel contesto adatto e in versione personalizzata può sortire il giusto effetto!
A questo proposito, potete scegliere tra la soluzione “fatta in casa” e quella “pronta all’uso”. In altre parole, potete trovare bellissime poesie su Internet o nella vostra biblioteca – pensate a Come ti amo? di Elizabeth Barret Browning solo per citarne una (“Come ti amo? Ora ne conto i modi./Ti amo quanto profondo e ampio e alto/la mia anima può…”) – oppure affidare voi stessi alla penna i vostri sentimenti.

Rischiatutto
La poesia è un’arma a doppio taglio. Può essere un successo memorabile accompagnato da emozione, lacrime, amore corrisposto ed effusioni, oppure, nella peggiore delle ipotesi, può provocare un attacco di ridarella che l’altro cercherà invano di trattenere. Maneggiare sempre con cura, quindi.
Vi siete incontrati non molto tempo fa sul vostro sito di incontri o a casa di amici? È stato un colpo di fulmine? Date tempo al tempo. Meglio lo/a conoscerete, migliore sarà la vostra dichiarazione… I “ti amo” detti a bruciapelo raramente funzionano al di fuori dei film…

I piccoli dettagli

Se decidete di dichiarare il vostro amore per iscritto (la lettera d’amore può dare alla vostra dichiarazione un tocco romantico e un po’ retró irresistibile), attenzione agli errori di ortografia: per alcuni sono il modo più rapido per stroncare sul nascere anche il più promettente degli amori.
Scegliete con cura il momento giusto: il romanticismo si può trovare ovunque e in qualunque momento, ma assicuratevi che non verrete disturbati nel bel mezzo della vostra dichiarazione, soprattutto se optate per un luogo pubblico.
 

I classici
Cinema, musica, TV ecc. offrono un vasto repertorio (più o meno sfruttato) a cui ispirarsi. Coraggio, vi diamo un indizio: avete presente Grease, quando Sandy e Danny cantano “You are the one that I want”?