San Valentino: 10 strategie di sopravvivenza per single

Gli innamorati festeggiano con grande convinzione il giorno di San Valentino: pensano a regali speciali, vanno al ristorante o al cinema, trascorrono romantici momenti di coppia, e i fioristi ridono sotto i baffi. Non c’è da stupirsi, dopo tutto l’hanno inventata loro questa ricorrenza e i guadagni di cui possono gioire sono considerevoli. Da single si potrebbe ridere di tutto ciò, ma poi arriva di nuovo il 14 febbraio e il mondo sembra improvvisamente diverso: mentre tutti gli altri saranno ricoperti di attenzioni, ci si ritrova a mani vuote. Questo però non è più un motivo per deprimersi. Ti spieghiamo noi cosa fare per rendere il giorno di San Valentino una bellissima giornata comunque.

1. Esci!
Essere single comporta una serie di vantaggi. Uno di questi è la libertà di poter conoscere in qualsiasi momento un potenziale partner. Questo è proprio il momento giusto per sfruttare l’occasione. Vestiti per uscire e vedi gente: incontrerai tante persone che la pensano come te, con le quali potrai sparlare alla grande del romanticismo esasperato che gli innamorati collegano a questo giorno.

2. Concediti una coccola!
San Valentino è un buon momento per pensare una volta tanto anche a se stessi. Concediti un momento di benessere, si può fare anche senza partner. Lascia alle spalle i problemi di tutti i giorni e dedicati al piacere di una sauna o di un massaggio. L’umore e il tutto il corpo ne trarranno il dovuto giovamento.

3. Fatti un regalo!
Dato che nessuno meglio di te sa cosa ti piace, puoi solo fare la scelta giusta. L’aspetto migliore? Non devi neanche preoccuparti di impacchettare il regalo!

4. Goditi la giornata!
Non vuoi uscire dal letto? Nessun problema, resta pure sotto le coperte. In questo contesto il partner è davvero sopravvalutato: occupa spazio, si lamenta dei piatti rimasti da lavare e storce il naso alla vista della tua tenuta da casa. Lascia agli altri questi problemi! A te la possibilità di godere appieno del momento e dormire tutto il tempo che vuoi.

5. Guarda un film!
Certo, andare al cinema il giorno di San Valentino non ha molto senso. Sullo schermo sarebbe un susseguirsi di scene romantiche. Meglio passare una piacevole serata guardando un DVD dal divano di casa. La scelta di film che mettono chiaramente in risalto i vantaggi dell’essere single è ampia. Basti pensare ad “Attrazione fatale” o la “Guerra dei Roses”.

6. Avanti tutta!
Non sei in cerca di distrazioni? Nessun problema, il giorno di San Valentino puoi anche decidere di seppellirti sotto una montagna di lavoro. Se qualcuno poi ti racconterà cosa ha fatto con minuzia di dettagli meravigliosi, avrai anche tu qualcosa di brillante da esibire: la dichiarazione dei redditi è sistemata, il nuovo impianto audio surround è installato. Allora, chi è da compatire?

7. Distruggi le tracce di amori passati!
Visto in TV, ma com’era la storia? A volte funziona anche nella realtà: perché non fare come Jennifer Aniston e le sue amiche nell’amata serie “Friends” quando bruciano tutto ciò che ricorda il loro ex?

8. Dai una festa!
Ne hai abbastanza di guardare le coppiette felici sulla pista da ballo? Allora ribalta la situazione e invita a casa tua altri single. Qui nessuno può rovinarvi la festa, anzi, tu e i tuoi amici vi divertirete alla grande.

9. Fai finta di niente!
Certo è difficile ignorare un giorno di cui si parla con insistenza e costanza da settimane. Ma un giorno all’anno si può tranquillamente girare con i paraocchi. Un’altra opzione è stare a casa o semplicemente tirare il cappuccio della giacca fino a coprirti gli occhi e indossare un paio di occhiali da sole.

10. Nessuna aspettativa!
Per quanto stupido possa essere San Valentino, la speranza di ricevere una piccola attenzione è comune a tutti, ma non a te. Questo è un chiaro vantaggio: a differenza degli altri non corri il rischio di una delusione.