Incontri Meetic / Benvenuti / Tendenze / Se le imperfezioni potessero parlare: Meetic intervista Stefano Guerrera
share on facebook

Se le imperfezioni potessero parlare: Meetic intervista Stefano Guerrera

Meetic

In occasione del lancio ufficiale della campagna Love Your Imperfections 2, Meetic ha voluto incontrare da vicino Stefano Guerrera, web influencer e creatore del celebre progetto – tormentone su internet – di Se i quadri potessero parlare, che ha partecipato attivamente alla campagna Meetic con una serie di scatti fotografici in mostra a Milano fino al 29 luglio presso l’Open More Than Books.

Ecco cosa ci ha confessato…

Si parla di imperfezioni e di come quello che noi consideriamo un difetto, possa invece essere apprezzato e amato da qualcun altro. Ma se le imperfezioni potessero parlare, cosa direbbero le tue?

Partiamo dal presupposto che io ho tante imperfezioni e sono tutte molto simili a quelle che ho raccontato nelle foto scattate per la campagna Love Your Imperfections 2 di Meetic: sono molto ipocondriaco, russo, mi piace troppo la pizza…
Insomma, forse farei prima a dire quelle che non ho!
Se potessero parlare però sicuramente direbbero che ci rendono unici. L’imperfezione in sé non deve avere un’accezione negativa, deve essere considerata un surplus che ci fa essere diversi in senso positivo: nessuno sarà mai come te e questo è un valore aggiunto. Anche se abbiamo imperfezioni simili, russiamo tutti in una lingua diversa, beviamo tutti dalla bottiglia in modo diverso e siamo tutti ipocondriaci alla nostra maniera.

Perché facciamo così fatica ad accettare e apprezzare le nostre imperfezioni? E perché gli altri, invece dovrebbero amarle?

Secondo me c’è una difficoltà dovuta a canoni imposti dai grandi mezzi di comunicazione di massa. Siamo abituati a copertine patinate, a vedere gente perfetta in televisione, con le luci sparate in faccia, ma poi tendiamo a scordare come sono anche loro fuori da quel contesto. Inevitabilmente quindi siamo portati a pensare Io non sono come loro e a sentirci, di conseguenza, inferiore. A me piace distruggere questa convinzione: io mi faccio vedere in tutte le salse, certo cerco anche io la luce giusta – come Barbara D’Urso – però mi faccio vedere senza problemi anche con il pigiama o con i capelli scompigliati. La perfezione non esiste, in nessuno di noi, e dobbiamo sempre ricordarcelo.

collagea

Come usi le tue imperfezioni per conquistare chi ti piace? Ci scherzi sopra, cerchi di nasconderle o…?

Io faccio vedere subito come sono, non nascondo le mie imperfezioni, anzi. Ad esempio al primo appuntamento con qualcuno che mi piace mi mostro subito per quello che sono, nel bene e nel male, così se la persona torna, è amore, se non torna, è molto intelligente [ride].

Al di là delle battute, credo davvero che valga la pena dimostrare subito chi siamo, senza mentire, camuffare o indossare maschere che poi, inevitabilmente, verrebbero tolte. Se mostrando le tue imperfezioni la persona scappa, evidentemente non erano compatibili con le sue. Non c’è niente di sbagliato, è come un puzzle, si deve trovare il giusto incastro.

Qual è la tua imperfezione che viene più apprezzata dagli altri?

Sicuramente la spontaneità, che ha anche risvolti negativi. Essendo molto spontaneo tendo a dire sempre la verità e forse, invece, a volte bisognerebbe indorare un la pillola. D’altra parte molti di coloro che mi seguono su internet apprezzano proprio questa mia imperfezione, questo mio essere fin troppo vero. Questo per me è molto importante, soprattutto in un mondo dove tutti invece cercano di far vedere quello che non sono e quello che non hanno.

ALE_5526

Essere imperfetti significa essere unici, ma ancora molti preferiscono ispirarsi a modelli imposti (vedi chi si rivolge al chirurgo estetico per assomigliare a quella o a quell’altra celebrity). Cosa diresti a chi ancora crede che bellezza significhi perfezione e omologazione ai canoni?

Io direi loro di pensare alle occhiaie di Scamarcio e al naso di Barbra Streisand. Sicuramente imperfezioni che li hanno però resi unici, affascinanti e desiderati da milioni di persone. Bisogna prendere le imperfezioni e farle diventare delle particolarità uniche, dei punti di forza e non delle debolezze.

Da cosa nasce questo delirio di far parlare i quadri? Dì la verità, quando loro ti parlano, tu rispondi?

Il mio progetto, Se i quadri potessero parlare, nasce da un bisogno che avevo di comunicare, nasce in un periodo abbastanza complicato della mia vita in cui non avevo certo voglia né di ridere io né di far ridere qualcun altro, quindi è stato un po’ un caso, una cosa inaspettata e che mi ha colto del tutto impreparato.

Non mi rispondono, purtroppo, anche perché tendo a utilizzare quadri di artisti che ci hanno già lasciato, però in tanti – compresi diversi professori di storia dell’arte – mi dicono che è come se li facessi rivivere una seconda volta, facendoli parlare. Per me questa è una grande soddisfazione, perché poter dare una nuova vita a questi quadri significa anche farli scoprire o riscoprire ai più.

Cosa ti ha spinto a collaborare con Meetic? Perché il loro messaggio (Se non ti piacciono le tue imperfezioni, qualcuno le amerà) funziona così bene secondo te?

Appena ho saputo della campagna di Meetic, l’ho trovata subito totalmente in linea con me e con le persone che solitamente mi seguono, al di là dello spirito di condivisione che è comunque fondamentale in un progetto di comunicazione vincente.

Ho quindi accettato questa partnership perché la condividevo al 100% così come sono certo sarà apprezzata dalle persone che mi seguono e che, come me, si mettono in gioco in tutto e per tutto e che cercano di divertirsi in modi non totalmente canonici.

#LoveYourImperfections

La mostra fotografica di Stefano Guerrera è gratuita, aperta a tutti ed è l’ideale per un primo appuntamento con quel single conosciuto su Meetic. Che aspetti ad andarci?

due-min

uno-min

Photos: Meetic


Che aspetti? Register

Vi siete conosciuti su Meetic ?

Raccontaci la tua storia!

Non esitare a condividere con noi la tua storia o semplicemente a dare qualche consiglio a tutte le persone che vogliono vivere incontri come il tuo!

Condividi

Scopri gli Eventi Meetic
Scopri gli Eventi Meetic
Events

VOTA

Il medico più sexy: romantico o rude?
© Up To Date - Meetic

Chiudi X

x Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo di cookie per realizzare delle statistiche di audience e proporti servizi e offerte adatti ai tuoi centri di interesse, pulsanti di condivisione e di acquisizione di contenuti da piattaforme social. Saperne di più