Incontri Meetic / Benvenuti / Sesso & Co. / Il punto G esiste davvero?
share on facebook

Il punto G esiste davvero?

iStock

Sul punto G se ne sono dette di tutti i colori: esiste, non esiste, esiste ma nessuno sa dov’è, non esiste ma te lo hanno fatto credere per anni, esiste ma non tutte ce l’hanno. Qual è la verità sulla faccenda? Come svelare il mistero del punto più cercato della Terra, il G?

CHI LO HA TROVATO PER PRIMO?

Pare che nel lontano 1950, il baffuto dottor Ernst Gräfenberg, stesse compiendo degli studi clinici sull’orgasmo femminile e che una ventina di anni più tardi, Alice Lada e Beverly Whipple, travisando i suoi studi medici, crearono il mito del punto G, uno dei luoghi più cercati negli ultimi decenni. Una vera leggenda metropolitana messa su per far notizia, un’operazione di marketing studiata ad hoc per far impazzire medici e gente comune, che per anni si sono cimentati nella ricerca del punto perduto, nemmeno fossero Indiana Jones.

IL PUNTO G ESISTE O NO?

Sembra di no, visti i recenti studi medici, ma il mistero si infittisce: chi ha affermato di averlo trovato, durante una normale sessione di sesso hot, cos’ha realmente scoperto? Chi ha prodotto e venduto dei sex toys per stimolarlo, su che cosa si è basato? Come li ha testati? E chi ha affermato di aver provato orgasmi vaginali e/o multipli, come ha potuto provarli se il punto da stimolare in realtà non esiste? Tante domande, nessuna risposta sensata.

WELCOME ZONA CUV

Qualcuno sta cercando di far luce sulla faccenda: fuori il punto G, benvenuta zona CUV (alias complesso clitoro-uretro-vaginale). Quindi via libera ad una zona più estesa, la cui reazione varia in base agli ormoni prodotti dalla donna, i cui tessuti comunicano tra loro durante l’atto sessuale e che provocano una sensazione di piacere profonda ed intensa. L’orgasmo.

Piuttosto che cercare zone, punti e tecniche infallibili per provare o far provare piacere, preferiresti fare la fila alla posta il sabato mattina? La tua piggrizia tradisce la tua voglia di fare sesso? Allora perché non ti concentri sull’altra persona, sul tuo piacere o su quello di entrambi? L’atto sessuale soddisfacente, intenso e indimenticabile esiste nel momento in cui tra due persone (amanti o fidanzati che siano) c’è un’attrazione forte, un’intesa profonda, un desiderio travolgente e/o un rispetto reciproco.

Niente sostituisce la mente e la psicologia delle persone durante il sesso, nemmeno lo studio medico più preciso, o la zona fisica più definita. O Google Maps.

Quindi, ama la tue imperfezioni, trova una persona che le ami come te, godetevi il momento e liberate la mente da ansie e stress, per quanto possibile. E fate sesso!

Gif: Giphy


Che aspetti? Register

Vi siete conosciuti su Meetic ?

Raccontaci la tua storia!

Non esitare a condividere con noi la tua storia o semplicemente a dare qualche consiglio a tutte le persone che vogliono vivere incontri come il tuo!

Condividi

Scopri gli Eventi Meetic
Scopri gli Eventi Meetic
Events

VOTA

Il medico più sexy: romantico o rude?
© Up To Date - Meetic

Chiudi X

x Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo di cookie per realizzare delle statistiche di audience e proporti servizi e offerte adatti ai tuoi centri di interesse, pulsanti di condivisione e di acquisizione di contenuti da piattaforme social. Saperne di più