Incontri Meetic / Benvenuti / Sesso & Co. / 9 cose da sapere sulle lesbiche
share on facebook

9 cose da sapere sulle lesbiche

iStock

L’omosessualità è ancora tabù? Lo sarà se non ci si allontana dai luoghi comuni legati alle preferenze sessuali considerate erroneamente diverse. Ci sono (almeno) 9 cose che ignori sugli omosessuali, eccole…

LE ORIGINI

Le donne omosessuali vengono chiamate lesbiche in onore dell’isola greca di Lesbo, che vide nascere le poetesse Alceo e Saffo, famose per le loro liriche che celebravano la bellezza femminile e i rapporti intimi tra donne. L’isola era ricca di circoli culturali per sole donne, nei quali le intellettuali erano libere di manifestare come meglio credevano il loro estro, il loro pensiero e le loro inclinazioni sessuali. #yolo

SIMBOLI & CO.

Degli attivisti gay di Boston scelsero l’immagine di un rinoceronte viola come simbolo del movimento omosessuale da loro creato, in una campagna mediatica iniziata nel 1974. Il motivo? L’animale incarna perfettamente la docilità, l’intelligenza e la potenziale aggressività di coloro che difendono i propri diritti. Il viola è stato da sempre considerato il colore dell’orgoglio omosessuale, perché rappresenta l’amore e la combinazione dell’animale con tale colore è rimasta come simbolo della comunità lesbica.

Rinoceronte viola

Fino agli anni Settanta, prima del rinoceronte viola, le donne omosessuali avevano la lábrys, o ascia bipenne, come simbolo del loro orientamento sessuale: pare che la civiltà minoica fosse di tipo matriarcale e l’ascia rappresentasse la forza e l’indipendenza femminile. Altro che sesso debole…

GRAZIE DEI FIOR…

Nella Roma Antica e nell’Inghilterra del XIX secolo, il colore verde simboleggiava l’orientamento omosessuale; nel periodo Vittoriano, come suggerito dal celebre Oscar Wilde, gli uomini gay erano soliti mettere all’occhiello delle loro giacche un garofano verde.

Le donne bisessuali e lesbiche, tra il 1910 e gli anni Cinquanta, regalavano delle violette per dichiarare il loro interesse verso un’altra donna perché la poetessa Saffo rappresentò un giorno l’amore per sua compagna attraverso delle ghirlande di violette. #FlowersPower

Gif fiori

NELLA LINGUA

Per indicare le donne omosessuali sono usati diversi, e specifici, termini: butch corrisponde all’italiano maschiaccio (letteralmente camionista) e definisce una lesbica che indossa abiti poco femminili e ha un comportamento molto mascolino. Il termine femme o lipstick indica invece una lesbica dal modo di fare e dall’abbigliamento molto femminile.

NELLA STORIA

Tra il XIX e il XX secolo, nello stato americano del New England, venne coniata l’espressione di matrimonio bostoniano per indicare una coppia di donne conviventi che non si avvaleva di nessun aiuto economico maschile. Tale definizione nacque dal romanzo di Henry James, I Bostoniani, che raccontava appunto la vita di due donne che condividevano lo stesso tetto, fenomeno che all’epoca era poco comune ma che iniziava a diffondersi grazie al desiderio dilagante di indipendenza femminile.

MST

Anche le lesbiche possono contrarre delle malattie sessualmente trasmissibili: per ovviare a questo inconveniente, niente di più facile di una diga dentale! Cos’è? Il Dental Dam è un quadrato in lattice che si applica sulla bocca o sulla vagina e che ha la stessa funzione di un preservativo. Previene le malattie trasmissibili con il sesso orale e può essere usato anche durante l’anilingus, che comodità!

A LETTO

Le femmine di bonobo, degli scimpanzé nani nonché i primati più simili geneticamente all’uomo, sono solite praticare il tribalismo, conosciuto anche con il nome di sforbiciata, che consiste nello sfregamento dei genitali femminili per eccitarsi sessualmente e quindi per provare piacere.

IN NATURA

Ci sono diverse specie animali che tendono all’omosessualità: gatti, cervi, orsi, trichechi, lucertole, delfini e cani sono alcune delle specie in cui sono stati riscontrati comportamenti intimi tra individui dello stesso sesso. L’esempio più famoso: Roy e Silo, i due pinguini gay dello zoo di New York che durante la loro relazione hanno vissuto l’esperienza dell’adozione. Una dolcissima storia d’amore.

Gif pinguini

AL CINEMA

I film a tematica gay o LGBT sono talmente tanti che nel mondo, e anche in italia, sono nati dei festival cinematografici specifici per la tematica: il Sicilia Queer Filmfest, il Torino Gay & Lesbian Film Festival, il milanese Festival internazionale di cinema gaylesbico e Queer Culture, e nella Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia è stato da poco istituito il Queer Lion Award, premio dato al Miglior Film con Tematiche Omosessuali & Queer Culture.


Che aspetti? Register

Vi siete conosciuti su Meetic ?

Raccontaci la tua storia!

Non esitare a condividere con noi la tua storia o semplicemente a dare qualche consiglio a tutte le persone che vogliono vivere incontri come il tuo!

Condividi

Scopri gli Eventi Meetic
Scopri gli Eventi Meetic
Events

VOTA

Il medico più sexy: romantico o rude?
© Up To Date - Meetic

Chiudi X

x Proseguendo nella navigazione, accetti l'utilizzo di cookie per realizzare delle statistiche di audience e proporti servizi e offerte adatti ai tuoi centri di interesse, pulsanti di condivisione e di acquisizione di contenuti da piattaforme social. Saperne di più