La sessualità durante il confinamento

Anche se il confinamento riguarda tutti, senza eccezioni, la situazione di chi è in isolamento con un partner di lunga data è ben diversa da quella di chi si ritrova a convivere con un partner incontrato solo qualche mese prima. E ovviamente, la differenza è ancora più marcata se ci si ritrova in quarantena… con se stessi! Molti single vivono questo isolamento forzato come una sofferenza doppia. Incontrarsi fisicamente è impossibile, figuriamoci poi iniziare e coltivare una relazione sessuale appagante! Ma fa’ un bel respiro e cerca di considerare le cose da una prospettiva diversa. Scoprirai, così, che la realtà di molte coppie non è poi così eccitante come credi. E che per i single, di converso, questa può essere l’occasione per reinventare nuovi modi di seduzione più erotici di quanto non immagini.

Il confinamento è un buon periodo per la vita sessuale di una coppia?

A prima vista, si potrebbe pensare di sì. Parrebbe scontato che le coppie in confinamento approfittino del tanto tempo libero a loro disposizione per fare l’amore più spesso, più a lungo e con meno inibizioni. A detta di psicologi ed esperti di relazioni, però, le cose non stanno esattamente così. La promiscuità forzata, lo smart working, i compiti dei figli da seguire e la marea di informazioni ansiogene finiscono inevitabilmente per impattare anche sulla vita sessuale della coppia. Per le coppie giovani, poi, costrette dall’isolamento ad abbreviare la loro “luna di miele”, tradizionalmente dedicata alla scoperta dell’altro, può essere difficile trovarsi improvvisamente a fare i conti con una certa routine sessuale. Così, davanti alla prova del confinamento, le coppie che vivono sotto lo stesso tetto si ritrovano piuttosto a porsi interrogativi quali: come posso evitare che la coppia “scoppi”? Cosa si può fare per vivacizzare il proprio rapporto nella quotidianità?

Imparare ad amare a distanza: i vantaggi dello “slow dating”

Il messaggio è chiaro: “Restate a casa”. Fino a quando resteranno in vigore le attuali misure sanitarie, incontrarsi di persona sarà impossibile. Ma questo non vuol dire che non si possano fare nuovi incontri online e imparare a conoscersi meglio anche attraverso uno schermo. D’altronde, sul sito e sull’app di incontri Meetic, il numero di contatti tra i single non è affatto diminuito. Anzi! Il confinamento costringe a rimandare il momento in cui ci si potrà vedere di persona? Vero. Ma permette anche di rallentare, di riflettere sulle proprie aspettative e sui propri desideri. I numerosi single (soprattutto donne, ma non solo) ai quali la rapidità degli incontri online provocava a volte un certo “stress da incontri”, accoglieranno con sollievo questo ritorno allo “slow dating”, che incoraggia conversazioni più lunghe, profonde e sincere. Slow dating, desiderio e amore formano una combinazione perfetta, e dedicare del tempo a conoscere l’altra persona è il modo migliore per iniziare una storia vera. È innegabile che il contatto fisico e il sesso siano fondamentali per cementare un rapporto, ma la complicità, l’empatia, il supporto e l’ammirazione sono altrettanto importanti per iniziare una storia vera. E la buona notizia è che queste emozioni e questi sentimenti possono nascere anche quando i contatti sono mediati dallo schermo di un computer o di un cellulare.

Relazione amorosa a distanza: largo all’immaginazione e alla creatività

Più dura e meglio è? Se lo slow dating è tornato a essere seducente e permette di fare dei “veri” incontri online, resta il problema di come ingannare l’attesa e attenuare la frustrazione sessuale generata da otto settimane di isolamento. Fortunatamente, il nostro cervello è pieno di risorse. Ecco i nostri suggerimenti per perdere la cognizione del tempo (o quasi) e placare i bollenti spiriti.

Giochi ed esercizi per vivere un amore a distanza

Le giornate finiscono per assomigliarsi tutte. Così, anche se avete tanto da dirvi, c’è sempre il rischio di ritrovarsi a corto di argomenti. Niente di più normale in questo periodo così “anormale”. Per ingannare il tempo in attesa di potervi incontrare di nuovo, il consiglio migliore che possiamo darvi è quello di giocare. Riportate in auge sciarade, “nomi, cose, città”, test psicologici per conoscersi meglio. Provate a giocare a Trivial Pursuit online, o magari cimentatevi in una partita a Scarabeo, sfidandovi a comporre le parole che valgono più punti… o le più maliziose. Assorbiti dal gioco, non solo non vi accorgerete più del tempo che passa, ma consoliderete anche il vostro legame.

Per alleviare la frustrazione legata all’assenza di contatti fisici e sessuali, utilizzate la tecnologia per ridurre la frontiera tra virtuale e reale: organizzate degli appuntamenti in video e condividete una finta “cena al ristorante”, guardate lo stesso film su Netflix in simultanea o ancora fatevi accompagnare virtualmente dall’altra persona nella vostra passeggiata quotidiana. Infine, fate regolarmente attività fisica sfruttando i corsi disponibili online (yoga, ginnastica…). Oltre a sgombrare la mente, la pratica sportiva libera endorfine che creano nel corpo un’importante sensazione di benessere e rilassamento. Ascoltare musica permette invece di attivare la dopamina, un altro ormone presente naturalmente nel nostro corpo e che procura una sensazione di piacere. Certo, non sarà mai come raggiungere un orgasmo insieme, ma in attesa che si possa ricominciare a uscire di casa, approfittiamo di tutto ciò che può risollevarci l’umore e farci sentire vicini!

Scopri altri utili consigli sulla nostra pagina VOD coaching. Troverai anche dei video online realizzati in partenariato con i più riconosciuti coach d’amore del momento.

Ascolta il nostro podcasts Amore & Confinamento, realizzato dalla talentuosa Pénélope Boeuf, per fare il pieno di “love vibes” in questo strano periodo.